× E' in Piazza ConsiEdilizia, luogo di incontro tra condomini e amministratori condominiali e patrimoniali.
Dove condividere le ultime novità e per chiarire dubbi ed incertezze.
Frequenta la piazza e commenta anche le tue più banali esperienze o beghe condominiali. Esse possono essere risolte pubblicamente od in privato.

Distacco Impianto Centralizzato

Di più
2 Anni 2 Mesi fa #822 da Catullo Andrea
Catullo Andrea ha creato la discussione Distacco Impianto Centralizzato
Salve, io e mia moglie pensando di fare i lavori per casa per rendere il riscaldamento autonomo, abbiamo valutato dei preventivi di alcune aziende segnalate sul vostro sito. Un'impresa in particolare, ci ha fornito un preventivo con impianto che prevede le tubazioni esterne con canalette appoggiate sui muri in basso e con possibilità di scegliere anche colori in tinta. L'idea ci è piaciuta anche perchè su una rivista abbiamo visto che attualmente è di moda questo tipo di impianto anche quello elettrico. Oltretutto non avremmo nessuna demolizione del pavimento. La domanda è questa: il distacco impianto centralizzato, cosa comporta? Devo comunicarlo a voce all'amministratore o in forma scritta? Ci sono obblighi particolari nei confronti del condominio? Devo farlo presente per la prossima assemblea?
In attesa di riscontro, porgo cordiali saluti
Ringraziano per il messaggio: pietro norgese

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
2 Anni 1 Mese fa #823 da pietro norgese
pietro norgese ha risposto alla discussione Distacco Impianto Centralizzato
Ciao, in merito al distacco impianto centralizzato, ci sono tante sentenze nonchè risposte in forum da parte dei nostri lettori. Esso è consentito a partire dal 18 giugno 2013, anche senza autorizzazione dell’assemblea condominiale, come sancito dalle Sentenze di Cassazione e dalla Riforma del condominio legge 220/2012.
Il distacco dell'impianto centralizzato di riscaldamento ma anche di condizionamento - per gli stabili di lusso - è concesso a condizione che dal suo distacco però non si verifichino malfunzionamenti o aggravi di spesa per gli altri condomini. Ovvio che necessità la perizia di un tecnico abilitato che alla luce della mia esperienza, si rivela idonea all'atto della sua redazione ed anche per i primi anni successivi, mentre nel tempo, per vetustà o trascurata manutenzione della caldaia, può ritenersi non più valida. Per nostra fortuna, ai fini della sicurezza, la caldaia deve essere obbligatoriamente sottoposta a manutenzione annuale e pertanto, sarebbe interessante, porre anche un limite per la validità della perizia del tecnico, fissata ad esempio in anni 3. Pertanto, gli obblighi per chi vuole distaccarsi dall'impianto centralizzato sono:
  1. produrre la perizia tecnica;
  2. partecipazione a determinate spese condominiali;
  3. obbligo di dotarsi di canna fumaria.
Un saluto

pietro norgese, ingegnere

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
2 Anni 1 Mese fa #824 da Catullo Andrea
Catullo Andrea ha risposto alla discussione Distacco Impianto Centralizzato
E di preciso quali sono queste spese condominiali?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
2 Anni 1 Mese fa #825 da pietro norgese
pietro norgese ha risposto alla discussione Distacco Impianto Centralizzato
....ovviamente si rimane comproprietario della caldaia e pertanto si pagano sempre in comune tutte le spese necessarie per la conservazione, le spese per la manutenzione straordinaria e le spese per la messa a norma.
Ciao

pietro norgese, ingegnere

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.306 secondi