user_mobilelogo
Lunedì, 23 Novembre 2009 12:47

La Stuccatura Eco-Compatibile

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Diversi sono i tipi di pavimenti presenti sul mercato:  in cotto, in ceramica, in maiolica, in legno, in pietra, in marmo, ecc…, e per la posa abbiamo i seguenti casi:

- pavimenti come il marmo perfettamente accostati che, dopo la  lucidatura, formano una superficie perfettamente complanare e unica;

- pavimenti posati in aderenza e che lasciano pochi millimetri di spazio interstiziale per la stuccatura;

- pavimenti posati con distanziatori in plastica a forma di croce greca - che ha due lati di uguale lunghezza - che lasciano spazi interstiziali anche superiori a 20 mm chiamati fughe.

Per questi due ultimi casi, per fughe comprese tra i 3 mm ed i 20 mm, è presente sul mercato Biocalce stucco, premiscelato colorato con terre naturali di pura calce idraulica naturale NHL 3.5 che rispetta la piastrella lasciandola libera di respirare.

 

granulometrie stucco

Biocalce stucco ha i seguenti pregi:

- poiché è naturale, è altamente traspirante e lascia il pavimento od il rivestimento libero di respirare;

- evapora con elevate capacità ed ha un basso assorbimento capillare. Ricordiamo che in vasi sottili come capelli, l’acqua sfida la forza di gravità ed è in grado di risalire sui muri fino ad un 1,00 ml di altezza;

- l’impasto è di facile stesura con la spatola di gomma dura;

- disponibile in 7 colorazioni che riproducono l’effetto tipico delle antiche pavimentazioni;

- è eco-compatibile ed è riciclabile come inerte.

Per l’impasto si preparano circa 1,2 litri d’acqua per ogni sacco da 5 kg di Biocalce stucco versati in un recipiente pulito.

 

Il tutto si mescola con un impastatrice con punta elicoidale nella parte terminale. Alla miscela così ottenuta non si applica alcuna dose di cemento perché si compromette la qualità naturale dello stucco.Il quantitativo di acqua è indicativo e può variare tra colori diversi. In ogni caso i rapporti per la miscela di acqua e di stucco sono indicati sulle confezioni, e bisogna prestare la massima attenzione a non variare la percentuale per evitare variazioni di tonalità di colori in special modo nello stesso ambiente, sia per i pavimenti che per i rivestimenti.

 

posa stucco 1   posa stucco 2

Come un normale stucco, anche Biocalce stucco si applica con spatola di gomma dura, in senso diagonale alla posa delle piastrelle e fino a riempire gli spazi interstiziali.

Si asportano  immediatamente  i residui di stucco lasciando un velo sottile sulle piastrelle. Quando lo stucco si è addensato nelle fughe, in genere si procede per tratti di pavimento di 1 o 2 mq e poi si torna indietro, inizia la pulizia definitiva della superficie con una spugna inumidita con acqua pulita e ciclicamente risciacquata. L’acqua deve essere sempre pulita e l’operazione deve essere in senso rotatorio.

Per le grandi superfici è preferibile utilizzare un elettrospugna con acqua uniforme per evitare la formazione di stuccature variegate.

Per maggiori informazioni contattare “BioCalce – Kerakoll Group” – Via dell’Artigianato, 9 CAP 41049 Sassuolo (MO)
Telefono: 0536.816.511
Fax: 0536.816.581

www.biocalce.it

 

 


 

Arch. Enrico Mecheri

 
Letto 4704 volte Ultima modifica il Lunedì, 31 Marzo 2014 10:12
Devi effettuare il login per inviare commenti