user_mobilelogo
Mercoledì, 13 Ottobre 2010 15:18

La Finitura a Gomma Lacca per il Legno

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Tra i molteplici materiali per le costruzioni e l'arredamento, il legno, sin dai tempi antichi,  è considerato un materiale nobile per eccellenza, ma affinché un elemento di arredo della casa come tavoli, sedie, mobili pensili e altro, mantenga la naturale bellezza, oltre alla normale spolveratura e pulizia

necessitano della finitura a gommalacca. Essa su di un mobile nuovo ci darà una finitura antica e resistente, mentre su di un mobile antico, restaurerà l’aspetto estetico.

 

 

La finitura

 

Per l’intervento occorrono un pennello, alcool per gommalacca, trementina, panno di lana.

Analizziamo tre casi che si possono presentare:

  1. vernice o gommalacca incrostata;
  2. vernice o gommalacca opacizzata;
  3. vernice o gommalacca da rifare.
 mobile cantonali-marmo

Nel primo caso effettueremo una pulizia con un prodotto per mobili o uno straccio intriso di essenza di trementina.

Applicheremo poi una miscela composta da 1/3 d’alcool per gommalacca a 95° e 2/3 di essenza di trementina. Si lascia asciugare per poi lucidare con un panno di lana.

Nel secondo caso puliremo la superficie come suddetto, senza eliminare tutto lo strato di gommalacca o vernice, e passeremo uno o più strati di gommalacca con un pennello leggermente carico, stendendo con velocità.

Nel terzo caso, infine, applicheremo con un tampone la gommalacca per meglio otturare i pori e seguirà la verniciatura con pennellate abbondanti e la lucidatura.

 

Per maggiori informazioni contattare:

V33 ITALIA

Viale C. Cattaneo, 30 

c.a.p. 22060 Vighizzolo di Cantù (CO) –

Tel. 031.735406

www.V33.com

 


Enrico Mecheri, architetto

Articoli correlati

 

Come si ripara la modanatura di una cornice

 

Come si restaura una cornice

Letto 4236 volte Ultima modifica il Lunedì, 31 Marzo 2014 12:37
Devi effettuare il login per inviare commenti