Mercoledì, 05 Luglio 2017 08:20

Trasparenza Bancaria: Surroga o Rinegoziazione?

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

 

Per persistenti richieste di un utente, in merito al suo mutuo ed, a suo dire, all'ambiguo rapporto con la Banca per mancata trasparenza sulle comunicazioni mensili delle rate, si pubblica con il seguente articolo, un fac simile da inoltrarsi

a mezzo raccomandata con a.r.

Ricordiamo inoltre, che per il Decreto Bersani, è sempre possibile la surroga a costo zero euro cioè cambiare Banca con migliori accordi contrattuali.

 

Oggetto: Contratto mutuo 07/123456789 . Richiesta applicazione tasso fisso e/o Vs miglior offerta per il prosiego del rapporto contrattuale - Rinegoziazione.

 

Facendo seguito alla Vs comunicazione del 30/01/2017, finalmente, dopo oltre 12 anni circa, corrispondenti a n° 146 rate, si viene a conoscenza dell'applicazione del tasso pari al 2,50 % per il rapporto di cui all'oggetto.

Ciò non ha consentito allo scrivente, dai dati indicati in epigrafe, una chiara analisi per la scelta del tasso (mancata trasparenza bancaria), per il triennio 2014-2017 nonché avvalersi della surroga per il tasso fisso più vantaggioso.

Per quanto suddetto, con la presente, in forza ed in virtù dell'art. 5, lett. b) punto 2 del contratto di mutuo, di seguito riportato:

la scelta del tasso fisso, che verrà determinato maggiorando di 1,25 (uno virgola venticinque) punti percentuali il tasso I.R.S. (Interest Rate Swap) a 3 (tre) anni rilevato, per tutto il triennio di riferimento, il 2° (secondo) giorno lavorativo antecedente il nuovo periodo di decorrenza, pubblicato da “Il Sole 24 Ore” (colonna lettera) o, in mancanza, da altra stampa specializzata o della Federazione Bancaria Europea sul circuito Reuters, arrotondato ai 5 (cinque) centesimi superiori”...

salvo Vs rapidissima miglior offerta - Rinegoziazione, per il prosiego del rapporto contrattuale, alla luce dell'applicazione dei tassi minimi storici e senza alcuna spesa aggiuntiva, in ottemperanza al “Decreto Bersani”, con decorrenza 01 luglio 2017, si chiede l'applicazione del tasso fisso (1,25% + I.R.S.).

Nel rinnovare la validità delle ampie riserve pregresse, come da accordi intercorsi, si resta in attesa, in tempi brevissimi, di un appuntamento presso la filiale xxxxxxx – Roma.

 

Distinti Saluti

 

Ricordiamo inoltre, che ancora in data odierna, ci sono Istituti di Credito che offrono il tasso fisso a 2,10 % per il Mutuo.

Letto 435 volte Ultima modifica il Mercoledì, 05 Luglio 2017 08:44
Devi effettuare il login per inviare commenti