Attrezzature

Attrezzature (1)

Lunedì, 18 Ottobre 2010 13:42

Come Scegliere il Martello per Lavori in Casa

Scritto da

 

Circa 2 milioni di anni fa, nell’Età della Pietra , l’uomo primitivo inizia a costruire e ad usare utensili ricavandoli da pietre, legno, corno, ossa e conchiglie animali.

La fine di questo periodo viene identificata nella nascita delle tecniche di lavorazione dei metalli, da cui prendono il nome le successive Età del Bronzo ed Età del Ferro.

Il martello veniva costruito con una pietra a forma di cuspide, bloccata ad intreccio di corde ad un tronchetto di legno, ma il suo utilizzo era prettamente per cacciare o per difesa personale e non certamente per lavori di carpenteria in cantiere o lavorincasa.

Infatti, come suddetto, esso è anche definito "arma impropria" usato ripetutamente provoca la frantumazione dell'oggetto colpito o del materiale lavorato.

Attualmente diversi sono i tipi di martello presenti in commercio ed ognuno di essi ha una funzione specifica:

 

 martelli

 

Martello da falegname: mazzuolo in legno per battere sugli scalpelli;

Martello da calzolaio; ha la testa arrotondata per battere sulle suole nella fase di incollaggio;

Martellina da muratore (Maleppeggio);

Martello da carpentiere: specifico per l'inserimento dei chiodi (con profilo presente sulla bocca), con un'estremità biforcuta per l'estrazione;

Martello da fabbro (Mazza o in inglese Sledgehammer);

Martello da geologo;

Martello da alpinista;

Martello da cucina, per battere la carne;

Martellina da saldatore, per asportare le scorie della saldatura elettrica;

Martello da carrozziere o lattoniere;

Martellino da tappezziere: leggero, con le estremità affusolate per chiodini o borchie;

Martellino da corniciaio;

Bocciarda da scalpellino;

Martellina da scalpellino;

Mazza in legno, troncoconica, per scultore;

Martelletto da medico, piccolo martello con la testa in gomma per saggiare i riflessi;

Martello da campeggiatore, con la testa in gomma per piantare picchetti;

Martelletto da giudice;

Martello forestale: usato per imprimere il simbolo del corpo forestale sugli alberi;

Martelletto d'emergenza, attrezzatura spesso presente sui mezzi pubblici per agevolare l'uscita dagli stessi in caso di incidente.

 

Quindi, come su indicato, esiste il martello da carpentiere, da falegname, da muratore, ecc…

Quello da carpentiere, ad esempio, ha la forma uncinata da un lato per la funzione di levachiodi, mentre quello da muratore risulta gommato ed ha la funzione di battere pavimenti, rivestimenti ed altro.

La scelta del martello è in base al tipo di lavoro da eseguirsi, ed il peso deve essere proporzionato alle dimensioni del chiodo.

Altro fattore determinante è la conoscenza del materiale su cui si lavora, infatti per materiali molto compatti utilizzeremo un martello molto pesante.

 

martello

Per quanto concerne l’impugnatura si consiglia di afferrarlo all’estremità. Tale presa fa si che si lavora più di polso che di braccio, facilitando la giusta traiettoria per battere il chiodo. Infatti capita spessissimo di sbagliare, e possono presentarsi due casi:

  1. il chiodo si vergola;
  2. si può colpire un dito della mano.

 

La massa del martello può essere di diversi materiali, a seconda dell'uso a cui è destinato:

  • Acciaio, materiale impiegato per i martelli più comuni
  • Rame e/o berillio, impiegati per la costruzione di martelli antiscintilla
  • Legno
  • Gomma
  • Plastica
  • Piombo
  • Resina sintetica

Per maggiori informazioni contattare:

“Brico Center”

Via Villanova, 29/4
Castenaso (BO) CAP 
Telefono:051/781730
Fax:051/6053022

www.bricocenter.it

 

Fonte: wikipedia

 


 

Redazione ConsiEdilizia.it

 

Articoli correlati

 

Conoscere e utilizzare correttamente i chiodi