user_mobilelogo
Martedì, 24 Novembre 2009 14:03

Il Rivestimento per Esterni

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Per il rivestimento esterno, è possibile scegliere, a seconda delle caratteristiche di resistenza agli agenti atmosferici, tanti materiali naturali quali le pietre, il legno, il cotto, il marmo, oppure materiali industriali come le pietre ricostruite, il clinker, il gres ed i conglomerati cementizi.

 articolo riv. esterni

È importante valutare il 

materiale in base al tipo di utilizzo della superficie e del contesto circostante, per tale ragione si consiglia la consulenza di un progettista.

In generale per pavimentazioni pedonali, piscine e passi carrabili si consigliano mattoni autobloccanti.

Il legno può essere posato sia sul terreno che su basamenti in cemento o muratura come le terrazze.

La ceramica ha una vasta gamma di tipi  e di soluzioni, da usarsi con spessori di 5-6 cm per meglio distribuire le sollecitazioni da carico.

Le pietre ricostruite si prestano per rivestimento di facciate e di muretti e sono l’esatta riproduzione delle pietre naturali ed inoltre, non necessitano di mano d’opera specializzata per la posa e non necessitano di manutenzione. Altra caratteristica delle suddette è la leggerezza.

I conglomerati cementizi sono materiali a base di cemento e sono presenti sul mercato sotto forma di grigliati, lastre di calcestruzzo vibrocompresso ed altro, e presentano elevate resistenza alle sollecitazioni.

 

Per maggiori informazioni contattare:

“Arrichiello Ciro”

Via Nazionale delle Puglie, 109 Casoria (NA) c.a.p. 80026

Tel. 081.7590171  -  fax 081. 5846062

www.arrichiello.it

 


Enrico Mecheri, architetto 

 

 

Letto 2661 volte Ultima modifica il Lunedì, 31 Marzo 2014 13:48
Devi effettuare il login per inviare commenti